Dopo le ultime campagne acquisti la società ha messo alla prova il tecnico Agostinelli chiedendo finalmente quel salto di qualità che si attende da parecchie stagioni.

Quello che ne è venuto fuori alla fine è stata un ottima stagione colma di soddisfazioni e taboo sfatati. Il Mister ha saputo trovare in tre stagioni una struttura tecnica che sopperisse ad ogni laguna della squadra, riempiendo tassello dopo tassello ogni reparto un pò piu debole.

Il cammino in Premier, guidato dal duo Benzema immobile con 20 gol in due è stato a lunghi tratti esaltante e ha trovato nel finale quel terzo posto che significa CHAMPIONS LEAGUE.
Obiettivo inseguito da anni e che mister Agostinelli aveva raggiunto la sua unica volta quando fu campione d’Italia con la S.S. Lazio.
A soli sette punti dalla vetta, la squadra è arrivata allo scontro diretto con il West Ham, futuro campione, sull’onda dell’entusiasmo dei risultati e con il sogno di poter partecipare anche loro al banchetto della lotta al titolo. Purtroppo in una partita bellissima, lottata minuto dopo minuto, i Toffees ne escono sconfitti 1-0 ma a testa alta consci di aver disputato un gran match ed essere stati all’altezza. Il finale, quel terzo posto alla fine non è stato del tutto scontato con la pressione di Newcastle e Arsenal alle spalle il rischio di buttar via tutto un percorso era dietro l’angolo. Ma un insieme di incroci di partite e di risultati proprio a fatto si che l’Everton ottenesse il massimo dalla sua stagione.

Anche in europa il percorso è stato assolutamente pieno di soddisfazioni. Il dominio nel proprio girone di Europa League prendendosi la qualificazione anticipata a son di vittorie nonostante un primo match perso anche immeritatamente. Per la prima volta si raggiunge gli ottavi di finale e soltato un gran Siviglia e una dose di sfortuna non fanno proseguire il sogno dei Toffees.

Sogno che vede il suo apice quando la squadra raggiunge per la prima volta i Quarti di Finale del MONDIALE PER CLUB. Affrontando avversari tosti fino al Paris Saint Germain che elimina la squadra di Liverpool in un andata e ritorno senza esclusione di colpi e aperta ad ogni risultato.

Magari per molti l’avere il pass diretto per la prossima Champions League è cosa da poco da ottenere in una stagione, e forse lo ha anche pensato il mister nel finale di stagione e quindi lui stesso, dopo una serie di problemi “tecnici” ha spronato la squadra a dare tutto negli ultimi due impegni legati alle coppe di lega. Nella FaCup non basta purtroppo contro un Arsenal alla ribalta in un match incredibile fine all’ultimo minuto, ma contro il Tottenham, in un match Replay dopo il pareggio in extremis nella prima partita , Karim Benzema è l’eroe della serata con il gol partita siglato e la EFL CUP per il secondo anno consecutivo nella bacheca dell’Everton, questa volta, vinto sul campo!

Mister e squadra si prendono il meritato riposo in attesa della quindicesima stagione del Fifa Project tra i grandi d’Europa, consapevoli di quanto sarà difficile ripetersi ma con meno ansia da prestazione avuta in passato e una rosa già completa ai nastri di partenza e un occhio al mercato per le grandi occasioni.