La stagione 15 era iniziata sotto i migliori auspici, con il ritorno in Champion’ s League, la competizione più prestigiosa, ma è finita tra lacrime e sangue, evitando solo in extremis una dolorosa -e probabilmente letale- retrocessione.

È difficile capire i motivi di un disastro di simili proporzioni, sicuramente la peggiore annata di sempre.

La campagna di rafforzamento aveva visto l’arrivo di alcuni grandi giocatori -su tutti il fuoriclasse del centrocampo Toni Kroos-e la rosa costruita rispondeva perfettamente ai desideri dell’ allenatore, ma è andato tutto storto.

Addirittura, vi è l’ emblematica e vergognosa sconfitta record per 1-10 nel derby della Ruhr, con i rivali del BVB che hanno infierito senza pietà su una formazione evidentemente allo sbando.

Penultimi in Bundesliga, subito fuori dalla DFB-Pokal -sempre ad opera del BVB-, ultimo posto nel girone di Champions League e un solo misero turno superato nel Mondiale: mai così male prima.
Una difesa colabrodo, incapace di mantenere la posizione e di agire in maniera coordinata, Neuer che ormai non è più il miglior portiere del mondo, anzi.. Un attacco che spesso non è stato in grado di concretizzare le occasioni create.

Male, malissimo, su tutta la linea.

Per fortuna è finita.