Il nostro sogno si infrange contro l’Arsenal, che meritatamente va a giocarsi la Finale Mondiale.

La partita di andata tutto sommato ci ha visto mantenere bene il campo passare in vantaggio per poi subire la rimonta dei Gunners.
La partita si è conclusa 3-2 con il grande assente Son, che non riesce a timbrare il cartellino.

La partita di ritorno è un grave errore di presunzione da parte dell’allenatore, che non schiera di nuovo i 5 difensori, che avevano ben figurato nel match d’andata, ma gioca con il modulo che ci ha portato fin qui, dunque gioca a specchio con l’avversario.

Un errore che paghiamo a caro prezzo, con la qualificazione ormai andata dopo appena 30 minuti di gioco, concedendo all’avversario tutto quello che non andava concesso. L’amarezza è tanta, la delusione anche, ma la soddisfazione e l’orgoglio per il cammino fatto, sono di gran lunga superiori.

Ci dispiace non aver regalato ai tifosi la prima finale in un torneo sotto la guida di mister Russo, ma più di così non potevamo fare, siamo andati oltre ogni più rosea aspettativa.

Ora cercheremo di chiudere il campionato nel migliore dei modi, anche perché, veniamo dalla peggior settimana di gioco da quando su questa panchina siede mister Russo (5 partite 5 sconfitte).

Forza Magpies!