Il futuro di mister Agostinelli è veramente molto incerto.
Le ultime annate sono state più che disastrose. Rientrato nel torneo che conta, la prima apparizione è stata con il PSG nella Ligue 1 a stagione iniziata e con poche possibilità di poterlo salvare.
Il ritorno in Italia con la sua Lazio sembrava poter essere un ottima cosa sia per lui che per la società stessa. La Rosa sembra dare sempre tutto in campo in ogni situazione ma purtroppo i risultati non arrivano mai. In questa decima stagione non si trovano mai i tre punti in campionato. Si chiude con solo tre pareggi e una retrocessione scontata, tante buone partite ma mai un idea tattica predefinita.
Lo schema classico 4312 del mister non sembra dare i suoi frutti. Spesso la squadra risulta compassata e schiacciata in un gioco che sembra voler per forza far primeggiare il gioco sulle fasce. I due centrali di difesa, Sule e Barzagli si trovano molto bene ma fin troppo spesso accerchiati mentre i centrocampisti supportano poco la fase difensiva.
Alli dietro a Immobile e Traore sembra sempre fuori posizione e spaesato cercando spesso qualche incursione solitaria.
Nella seconda parte di stagione con la cessione si Sturridge al Psv e l’arrivo di Welbeck il mister decide di rivoluzionare lo schema puntando ad un sistema che non lo ha mai gratificato ma forse questa volta con gli uomini giusti qualche risultato potrebbe vedersi. Si passa al 4231 con Wijnaldum e Wilshere a gestire tutto il centrocampo e creare un filtro con la difesa mentre dietro l’unica punta Immobile svariano proprio Welbeck da sinistra più accentrato, Traorè su tutta a fascia destra e Alli libero di poter svariare ovunque per tutto l’asse orizzontale.
Qualche buon risultato sul campo arriva e sicuramente la squadra sembra più compatta. Non basterà a salvare la baracca e all’obbligo di lasciare la sua Lazio, ma mister Agostinelli sa di avere un ottima rosa con giocatori che dalle retrovie stanno crescendo moltissimo come Jorgensen li davanti e Mammana e Llorente per la difesa.

Ora c’è da capire cosa prevede il futuro a questa rosa con il suo mister. Un futuro votato dal tecnico verso l’Inghilterra per rimettersi in gioco e provare a dimostrare di poter essere ancora all’altezza dopo una lunga riflessione con molte opzioni… tra cui anche l’eventualità di ritirarsi, considerazione che rimane nella testa del tecnico per un prossimo futuro.