Doveva essere un mercato tranquillo, e invece il mercato di riparazione dei Blues ha visto molti cambi inaspettati. I tifosi avranno preso bene queste mosse? A parlare è direttamente il mister, Di Sabatino.

” Non c’era assolutamente bisogno di cambiare, la squadra è prima a pari punti in Premier, ed eccetto la brutta eliminazione in CL che costa il passaggio in Europa League, siamo ancora in corsa per tutte le competizioni. 

Eppure abbiamo deciso, d’accordo con la dirigenza, di muovere qualcosa e sfruttare le ore calde del mercato. 

Con l’asse West Ham, si spera che i rapporti si siano ricuciti (dopo il caso Kroos), con le dolorose cessioni di Soler e Martin, ma in contropartita sono arrivati Parejo, Pau Lopez (giovane promettente portiere che avrà il ruolo di sostituire Ruffier) e Bernat.

Con i dirigenti del Lipsia, dopo il caso Carvalho, sembra si sia instaurato un rapporto di collaborazione; la cessione di Cutrone è pesante, ma è arrivato un altro talento, pronto già a giocare, come Tielemans. Sempre per ripianare i rapporti con le società, Zouma verrà restituito alla sua società, come già annunciato prima di un suo possibile acquisto con le clausole. Un mercato quindi volto a ristabilire buoni rapporti con le diverse società, con le occasioni Stefan Savic e Rodriguez che andranno a rinforzare la difesa. 

Il girone di ritorno sta per iniziare, la squadra deve trovare la nuova quadra in una situazione sicuramente non semplice. 

VOGLIAMO ALZARE UN TROFEO, LO DOBBIAMO ALLA CITTA’ ED AI TIFOSI. 

FORZA CHELSEA! “