L’Athletic Bilbao è una di quelle squadre che hanno fatto la storia del calcio, per più motivi. Su tutti l’indole “indipendentista” che non ha mai permesso a nessuno spagnolo o straniero di vestire la maglia biancorossa della squadra maggiormente rappresentativa dei Paesi Baschi.
Solo giocatori autoctoni per l’Athletic, il cui nome tradisce comunque una venatura inglese. E un caso forse che la bandiera dei baschi sia una sorta di Union Jack rossa, bianca e verde?!

Alle sue origini combattive non poteva non aggrapparsi il presindentissimo A. Angela che per questa stagione mette a servizio del club altri aborigeni, come da tradizione.
Il primo innesto è appunto Jordi Alba, terzino che più BAScSO non si può.
Il laterale va a sostituire quella “spia” spagnola di Grimaldo, ex madrileno molto vicino ai centri sociali capitolini.

In difesa viene promosso dai gruppi armati baschi, l’argentino con Blasco, Bustos mentre in mediana i volti nuovi sono quelli del Belga Tielemans, dell’austriaco Lazaro, dell’uruguainano GASton Pererio (detto una bomber gas) e l’ex trivellatore pazzo portoghese Quaresma.

Tutti rigorosamenti naturalizzati baschi grazie alla loro militanza nei corpi dei fondamentalisti BASCHI.
Al San Mames si attendono parecchi botti quest’anno… L’atmosfera sarà sicuramente ESPLOSIVA.