É arrivata alla fine anche la stagione per seconda squadra dell Hoffenheim, dopo una brutta prestazione nella prima parte della stagione Mr.Fumo ha deciso di far scendere un Magallan, difensore centrale, in B per dare un po’ di qualità nel reparto e per fare bene nella Libertadores, accantonando il campionato delle squadre B.
Oltre al passaggio di squadra ma non di casacca di Magallan,avvenuto nel mercato di riparazione, ha visto anche Kamano , esterno sinistro, prendere parte al progetto sacrificando Borré con uno scambio.
Ricordiamo che Piccoli, Attaccante, Ninga, esterno sinistro che può ricoprire anche il ruolo di prima punta, Chumi e E.Garcia, entrambi difensori centrali, hanno preso parte al progetto ad inizio stagione.

Alla fine i punti in campionato sono 11, con 3 vittorie 2 pareggi e 2 sconfitte, si trovano a metà classifica.
Mentre il campionato é stato mediocre, in Coppa Libertadores, torneo che é stato definito ‘maledetto’ da Mr.Fumo perché non è mai riuscito a superare il primo turno, ha trovato spazio fino ad arrivare in finale, finale che purtroppo é andato a perdere malamente. Questo è stato il commento sulla finale di Mr.Fumo:”La squadra non è praticamente scesa in campo, peccato perché abbiamo lavorato tanto per arrivare fino alla fine e il sogno è sempre stato di vincere il trofeo”. Ha proseguito parlando del mercato: “Nelle giovanili tutto é più difficile perché i giocatori sono tanti ma sono pochi quelli che hanno veramente testa per diventare top player, settimana prossima mi incontrerò con il presidente e il DS e apriremo un dialogo su chi verrà confermato, chi salirà in A, chi non rinnoveremo il contratto e ruoli di cui abbiamo bisogno. Per ora in difesa abbiamo molti giocatori, quelli più giovani si stanno allenando bene, l’attacco va bene così forse dovremmo migliorare il centrocampo con riserve di livello per le competizioni che andremo a svolgere in futuro”.

Ora, però, la ‘maledizione’ é stata rotta, per tutta la stagione é stato un punto focale sul andamento dello squadra. La prossima stagione riuscirà a bilanciare equamente tutte le forze nervose nelle entrambe competizioni?