La squadra è apparsa da subito tonica e in palla, trascinata da un Messi che si sta dimostrando il fenomeno tanto decantato. In campionato dopo le prime due sconfitte iniziali, la squadra ha inanellato una serie di vittorie che l’hanno portata in una zona di classifica abbastanza sicura, con un occhio all’Europa che conta. Lo stesso Messi si è dimostrato un cannoniere fenomenale, e infatti si piazza al secondo posto della classifica marcatori di Liga alle spalle di Neymar.

Discorso diverso per l’Europa League dove la squadra ha dimostrato si un bel gioco, ma che non è bastato a passare il girone, si esce con un terzo posto molto amaro, con sole due sconfitte ma molto pesanti. Questo dimostra come la mentalità sia ancora da migliorare.

Discorso dolce amaro per il mondiale per club, la squadra è riuscita a passare un primo turno difficilissimo contro l’inter del tecnico Antonio Silvestre mai battuto in competizioni ufficiali, e al termine di due partite giocate ad altissimi livelli arriva l’inaspettato passaggio del turno. Il turno successivo ci fa trovare di fronte ad un altro player di alto livello ed ad un derby del cuore contro l’Arsenal di Angelo Brenca dove al termine di due partite veramente belle è la squadra di Londra a passare il turno.

In vista del mercato il tecnico sta pensando ad un cambio modulo, sperando di fare una seconda parte di campionato ad un buon livello e centrare una salvezza tranquilla, e magari perché no una posizione in Europa buona.

Sta di fatto che il percorso intrapreso è di buone prospettive, l’importante sarà mantenere questa concentrazione.