Il Werder Brema è arrivato al giro di boa di questa stagione numero 10.

Inizio di stagione per la compagine del tecnico Carlo Perillo da thriller. La squadra era chiamata nel pre stagione a due importanti impegni, dopo una campagna acquisti di livello. La supercoppa contro gli uomini di Daniele Russo ed il preliminare di Europa League. Entrambi gli impegni sono andati male.

Da queste due sfide la squadra è uscita malconcia perdendo tutte le partite successive in Bundesliga e uscendo anche dal Mondiale per Club contro un grande Atletico Madrid di Mr. Capra. La squadra sembrava allo sbando più totale, il tecnico faticava a tenere alto il morale dei suoi uomini, soprattutto per il fatto che la squadra offriva ottime prestazioni senza riuscire a concretizzare il lavoro fatto.

Emblema della situazione è stata la partita con Il Borussia Dortmund dove la squadra ha praticamente demolito gli avversari senza riuscire a fare tanti gol e al 92esimo ha subito il clamoroso pari.

In un primo momento il tecnico ha rassegnato le dimissioni, poi queste sono state respinte dalla società.

A quel punto il tecnico ha sottoposto la squadra a stressanti sedute tecnico-tattiche dove sono stati analizzati i filmati delle partite disputate, in modo da valutare gli errori commessi ed apportare le dovute contro misure. Da allora la squadra si è completamente ritrovata, concedendo molto poco agli avversarsi, continuando a macinare bel gioco ma concretizzando le occasioni create.

Sono arrivati quindi 3 successi consecutivi in campionato contro due grandi squadre ovvero lo Schalke 04 del tecnico Tosello e il Bayer Leverkusen del mister Angelo Carlisi, e in più il successo contro i diretti avversari per la retrocessione del Rb Lipsia del tecnico Di Giovanni.

Inoltre la squadra ha vinto 5 delle 5 partite disputate nel girone di Intertoto classificandosi per la fase finale. Ed in una assurda partita ha conquistato la semifinale di DFL Pokal contro il Leverkusen che per un’assurdità del gioco ha giocato 70 min con il secondo portiere in fascia.

Il tecnico spera che i risultati continuino a venire per i suoi ragazzi e per il loro grande impegno.