Sarà solo per un anno, ma sarà un grande anno! Queste sono le nostre prime parole ufficiali alla guida del AS ROMA…per tutti noi “A Maggica”.

Lasciare temporaneamente il Rennes non è stato facile, ma il desiderio di poter guidare la Roma, giocare all’Olimpico e correre sotto la Sud è stato troppo forte per rinunciarci. Un cambio così importante per riuscire ed aumentare gli stimoli aveva bisogno di una sterzata iniziale a partire dalla rosa e così è stato.

Accantonato per un anno, ma non tanto il progetto francese, ci siamo messi al lavoro per creare una squadra nuova ma competitiva badando anche alle casse ed al bilancio finale. Si parte con il botto…un botto che nessuno poteva prevedere!

Pronti via ci sono i riscatti di Nkoulou e Draxler che regalano oltre 20 mil da investire sul mercato, ma è qui che succede il fattaccio!! Un errore in fase di compilazione per le clausole rescissorie crea un disagio enorme al club, metà squadra è sul mercato a costo base ed è indifendibile…oh c****!! “Non ci resta che sperare nella bontà e nella sportività dei nostri rivali“ racconta in conferenza stampa il D.S.

Questo però non avviene e ad apertura mercato 5/6 club si fiondano come iene sui nostri tesserati… Siamo costretti ad assistere alle fraudolenti partenze di Areola, Zouma e Gbamin! È guerra… Ci si scaglia fortemente contro City, Real Madrid, Chelsea, Inter e Valencia, ma nulla verrà modificato! Ma nei momenti difficili emergono gli impavidi, e così si cambia strategia!

Abbassare il tetto ingaggi e aumentare la disponibilità economica mettendo nelle mani del Mister una squadra per ben figurare e progettare anche nella stagione 12. Vengono prestati O. Dembélè e Pogba, due dei nostri big a società amiche come Rennes e Arsenal…si rinuncia al breve per migliorare in futuro. Operazioni con un attivo di oltre 11 milioni da reinvestire subito per acquistare il vero obiettivo del mercato, il brasiliano Paulinho a 7,5 milioni!

In difesa per sostituire Zouma si pensa in grande e viene esercitata la clausola per Leonardo Bonucci…operazione da 13,5 milioni al Real Madrid! M’Vila e Salif Sané rinforzano ulteriormente centrocampo e difesa, ed il veterano Gomes prenderà il posto di Areola. Sulla fascia destra uno straripante Sissoko, al posto di Dembélé, dà equilibrio al centrocampo, mentre a Douglas ed al “galletto” N’Jie sono affidati gli strappi offensivi! Fekir e Auba le nostre certezze offensive con Iheanacho pronto a subentrare. Umtiti e Sakho si giocheranno il posto vicino Leo, mentre sulle fasce difensive Aurier e Alex Sandro restano il top del torneo. A Mandanda la fascia di capitano!

Le casse sono più che positive con un attivo previsto a fine anno di circa 17 milioni con il tetto ingaggi più basso mai avuto, solo 27/28 milioni, per poi aggiungere tutti gli introiti annuali e farci trovare pronti per difendere i nostri tesserati da altri attacchi nemici. Siamo giovani e forti e siamo pronti a sfidare l’Italia…per un anno soltanto ma ci sarà da divertirsi. Le ultime parole sono per Zouma, Areola e Gbamin… “ah belli ,ce vedemo presto che ve liberamo da sti infami “. Er capo da Banda.