Il girone di andata per il gruppo di mister Agostinelli sarebbe potuto essere uno dei migliori delle ultime stagioni. Poteva esserlo se la squadra non avesse fallito il passaggio del turno in Europa League.

Il Mister è uscito dal campo del Siviglia scuro in volto, molto preoccupato per il flop proprio nell’ultimo match in terra spagnola che ha condannato la squadra al terzo posto e l’uscita dal girone. Eppure era iniziato anche bene portando a casa una vitorria e due pareggi contro i diretti avversari del Lille di mister Torresi e proprio il Siviglia di mister Saiu.
Purtroppo il ritorno è stata una condanna non trovando alcun punto contro i rivali sopra citati e con 8 punti, per assurdo il massimo mai ottenuto da una squadra di Agostinelli in Europa, si torna a casa con la consapevolezza di essere un ottimo gruppo ma che ancora mentalmente, squadra e sopratutto tecnico devono migliorare.

Nelle mura nazionali Inglesi la squadra ha espresso il suo migliore stato concludendo il girone di andata al terzo posto in campionato e la miglior difesa con soli nove gol subiti, a dimostrazione di come la squadra abbia saputo gestire partita dopo partita i risultati portando a casa moltissime soddisfazioni.
Immobile con sette retti è il miglior cannoniere per l’Everton in Premier, terzo dietro a mostri sacri come Kane e Suarez.
Eliminati in Fa cup in una rocabolesca partita piena di gol nel derby con il Liverpool, il cammino invece è proseguito in Efl Cup eliminando i rivali-amici del Chelsea dello Special Whites in un match dove le seconde linee come Lulic e Carroll sono stati assoluti protagonisti.

Mister Agostinelli è rimasto in silenzio stampa rinchiuso nelle mura del centro sportivo dell’Everton ad assimilare l’eliminazione europea troppo bruciante che ha riaperto ferite del passato che ormai sembravano rimarginate da certezze e forza dimostrate nelle ultime stagioni.

Intato si avvicina il mercato e la società non ha svelato nessun piano d’azione, tenendo i tifosi in sospeso ma con la certezza di avere una rosa completa e competitiva e non necessariamente da ampliare in attesa del finale di stagione.