Ideato e Scritto da Umberto Bianchi

E riparte ancora una volta il campionato più affascinante del mondo, ricco di campioni e di emozioni! Riparte la Premier League!

Quest’anno le novità saranno molteplici a partire dai partecipanti, col ritorno dei Citizens dello sceicco napoletarabo e delle volpi  del Licester City. Ma analizziamo squadra per squadra questa Premier in modo da stabilire una griglia di partenza:

1° Fila

Manchester City – Newcastle

Entrambe le squadre si giocano la vittoria della Premier con i campioni in carica leggermente indietro, gli sceicchi infatti non hanno lesinato sul mercato come sempre e per un C.Ronaldo e un James che partono ecco che arrivano Di Maria, Balotelli, Lucas e Mertens! Una rosa già vincente prima di oggi e che si è pure rinforzata non può non ambire a vincere il titolo. Lo sceicco Francesco Al-Santonastas ha costruito una rosa stellare, mister Pellegrini non può fallire!

Il Newcastle, campione in carica e vice-campione d’Europa, ha deciso per la continuità senza stravolgere la rosa ma puntellandola con acquisti mirati. Riscattato Bruma, il fiore all’occhiello è sicuramente Ribery che in coppia con Benzema promette di mettere a ferro e fuoco l’intera isola britannica! E perchè no, conquistare quella coppa europea che tanto ambiscono!

2° Fila

Liverpool-Leicester City

Subito dietro la coppia favorita ecco il Liverpool di Mr. Jurgen Trass e il neopromosso Leicester. Due rose sicuramente attrezzate per competere ad altissimi livelli, i Reds puntano fortemente sull’esperienza di Van Persie e Sneijder, rafforzando il blocco olandese della squadra, confermando i vari Falcao e Depay che tanto bene hanno fatto nello scorso campionato.

Il Leicester è una squadra tutta da scoprire, rinata dalle ceneri di una società italiana. E il presidente ha affidato squadra e mercato nelle mani di Mr.Tommaso Ranieri che con sapienza ha fatto il botto affiancando a Robben il campione portoghese Cristiano Ronaldo, seppur in prestito. La difesa è forse il reparto più debole ma con una squadra votata così tanto all’attacco un piazzamento nell’Europa che conta non è utopia. E con i soldi della Champions potrebbe anche essere fattibile un riscatto di CR..

3° Fila

Manchester United – Chelsea

Due deluse della scorsa stagione con risultati mediocri e tante incognite. Entrambe però hanno scelto la via della rivoluzione, cancellando il passato con scelte anche sofferte.

Lo United sta affrontando un periodo di ricostruzione dopo la cessione di Rooney, ormai fuori dal progetto ma nel cuore di tutti. Alex Biancusson ha saputo gestire bene la situazione portando a casa gente del calibro di Kroos e Javi Martinez, mescolare le carte sugli esterni con Cerci e Mounier e affidandosi a Immobile in avanti.

Il Chelsea ha affrontato una strada ancora più ardita: scambio totale (sia societario che di player) con un noto club tedesco. Una rosa fortemente improntata sul centrocampo dove assieme al confermatissimo Fellaini ora il Mister Guus Colarittink potrà schierare Rakitic e Bender. Un centrocampo da paura che non teme nulla! Da verificare soltato l’ambientamento nel nuovo campionato, ma potrebbero essere la sorpresa della stagione.

4° Fila

Tottenham – Swansea

La squadra di Londra si affida al santone sardo Don Mou per il dopo Borriello, allenatore capace di portare in bacheca uno scudetto due stagioni fa. La squadra si affida a un mix di fisicità e velocità davvero impressionante dopo spicca sicuramente la presenza di Benteke. A lui i tifosi affidano le speranze per una campionato tranquillo con vista Europa League, in attesa del ritorno dal prestito di Lewandoski (prestato proprio nell’affare Benteke).

Lo Swansea, dopo il ripescaggio avvenuto nel caos “squadre B”, si presenta al via con una rosa fantascientifica in attacco: Muller-Icardi-James sono un trio da calcio bailado! In difesa l’esperienza di Mertesacker potrebbe garantire la solidità necessaria per scatenare i fenomeni offensivi! Piazzamento EuroLeague per loro molto probabile, i gallesi alla guida di Pepp Curtis sono pronti!

5° Fila

West Ham – Arsenal

I fanalini di coda, le due squadre che più hanno sofferto la scorsa stagione arrivando ad un passo dalla Football League Championship. Il West Ham di Mr. Ilario Festilic hanno attraversato momenti difficili ma con la lieta storia della Capitol Cup, dove han ceduto il passo solo in finale. Forti di ciò proveranno ad invertire il trend cercando una salvezza tranquilla grazie ai due nuovi innesti di spessore: Luis Gustavo e Payet. La diga e l’estro, forse i tasselli necessari per supportare il temibile Higuain.

L’Arsenal di Arsene Perill ha affrontato un mercato complesso a causa dei debiti accumulati durante la stagione ma nonostante tutto è riuscito a confermare Cech tra i pali, reclutare un mestierante esperto come Muntari e a coprire la cessione, molto remunerativa, di Insigne sostituendolo con Carlos Vela. Luis Muriel invece dovrà non far rimpiangere Adebayor, che ha rescisso il contratto consensualmente.

Si prospetta una grande stagione, in bocca al lupo a tutti!

 

PS: i nomignoli li ho inventati basandomi su quelli reali delle varie squadre. Non ne abbiate male!