Dopo la vittoria del secondo campionato consecutivo, della supercoppa di spagna e della coppa del Re nella Stagione 14, il Bilbao prova a migliorare il suo roster per rimanere competitivo in una liga che ha visto molti cambiamenti.

Ripetersi è stato davvero difficle e inimmaginabile, la stagione ha portato tanti trofei e l’ottima semifinale di champions league. Ora confermarsi sarà veramente arduo e per questo il presidente Alberto Angela ha deciso di mettere mano pesante al portafoglio facendo investimenti onerosi.

Sono arrivati ben 9 giocatori e partiti 7, una mezza rivoluzione, ma tre sono stati gli innesti di spessore che aiuteranno la squadra nella nuova stagione che verrà, uno per reparto:

  • In difesa, partito la storica colonna Matt Hummels, arriva l’espertissimo e fortissimo difensore centrale, capitano dell’Uruguay e dei colcioneros, Diego Godin.
  • Nella parte centrale del campo, anche se sopratutto per quanto riguarda la fase offensiva, arriva il giovane talento Francese Antony Martial, giocatore che deve riscattare la stagione al Manchester United piena di alti e bassi. Giocatore che darà una mano sia sull’esterno che nella zona centrale dell’attacco spagnolo
  • In avanti il rinforzo pesante, quello che fa stropicciare gli occhi, quello da presentazione al San Mames (a proposito in programma il 01/05/2019 alle ore 21.00), arriva Robert Lewandoski, cannoniere del B.Monaco, pronto a far innamorarei tifosi baschi a suon di prestazioni.

Il polacco è sicuramente la ciliegina sulla torta di un mercato che a portato in spagna altri 6 giocatori:
1- Guilavougui, medianaccio davanti alla difesa, recuperatore di palloni il francese, preso sopratutto per far
sentire la sua presenza fisica (Galipò ha già comprato la sua gigantografia con annesso fallo da appenare al muro)
2- James McCarthy, gradito ritorno quello dell’iralandese che tanto bene aveva fatto nelle file spagnole.
Recuperatore di palloni con il vizietto del goal, ben tornato MCC
3- Sidnei, brasiliano atipico, 1.88 tutto fisico e forza per il difensore centrale sudamericano, giocatore alla Naldo
prende il posto di james Tarkoski assorbito dal KGB
4- Loftus-Cheek, il giovane inglese migliorato tantissimo da quando era nelle file del Bilbao, torna per dare solidità
e fantasia al centrocampo
5- Seferovic, il serbo protagonista di una stagione memorabile al Benfica, capoccannoniere del torneo, davanti al nuovo
compagno di squadra Brunello Fernandes, viene a dare vigore e potenza fisica all’attacco spagnolo. Davanti a lui due
pietre migliari militanti entrambi in bundesliga, Werner e Lewandoski.
6- Mojica, esterno mancino colombiano a tutta fascia, adatto alla difesa a 3, sarà molto utile alla squadra
nel doppio ruolo di terzino di spinta o di esterno alto più di copertura.

Con la Presentazione dei nuovi arrivati si conclude la prima conferenza stampa in casa spagnola.

A prestissimo.

A.A.