Come in tutti gli ambiti, riconfermare l’operato eseguito l’anno prima, soprattutto se positivo, è sempre molto difficile e complicato.

Per questo il presidente dell’Atletico Bilbao, Alberto Angela, ha cercato di ampliare e rafforzare la sua rosa campione di Spagna in carica.

Ceduto il terzino ambidestro Bustos a mister Mirco Brunazzo, viene promosso, direttamente dal vivaio sempre florido, Klosterman che va a rimpiazzare sia numericamente che in campo l’argentino.
In porta si decide di fare a meno della scoperta Ederson, acquistato quando era 72 di vg dal benefica (sotto consiglio) , ormai 86 per arrivare al partente Belga Courtois, non più gradito da mister Alessi a Lipsia.

Per questo acquisto di ringraziano i mister di chelsea, Everton e schalke per l’opera di convincimento perpetrata.
Un po’ meno quel antipatico del station Wagon nazionale

Il centrocampo è stato il reparto con più novità grazie agli arrivi in serie di Sarabia del Siviglia libero sul mercato, di Lorenzo pellegrini, arrivato con uno scambio con lo storico mediano javi martinez, che ci lascia per giocarsi le sue chance da titolare in terra tedesca con mister Tosello e di Willi Barrios dal draft di inizio stagione.

Davanti ci lascia Fedor Smolov, che dopo tanti anni, con mister tucci, decide di andare a fare fortune con il pluri premiato SW.
Al suo posto torna dal prestito l’attaccante Maliano del porto, Marega, ritrovato in condizione magnifica (un 85 verde che fa sognare).
Un ritorno graditissimo é anche quello del francesino saint maximin, che dopo 4 stagioni alla corte di mister De luca, cerca fortuna in Spagna, destinazione assai gradita soprattutto per le vacanze estive.

Il roster dovrebbe garantire un buon campionato, vediamo cosa saprà fare mister Tucci, dopo un inverno non da Ricordare.