Aria pessima in quel di Manchester, sponda rossa. Per la seconda stagione consecutiva la squadra dei Red Devils è fuori da tutte le competizioni, con l’aggravante che stavolta nemmeno in campionato può ambire alla vittoria.

Dunque che rimane di questa metà stagione? Rimane che nonostante una campagna acquisti intrigante, con Hazard ciliegina sulla torta, la squadra ha faticato molto.
In Champions un DISASTROSO zero nella casella punti al girone, pur che fosse un girone difficile.
In Carabao Cup usciti con un disastroso 4-0 contro l’Everton.
Nel mondiale per club usciti al primo turno dopo due replay sempre contro l’Everton.
Nella FA Cup soffrendo si supera il turno contro il Palace, aspettando il temuto West Ham in semifinale.
In Premier l’altalena: roboanti vittorie contro ad esempio i campioni in carica, l’Everton e l’Arsenal ma di contro crolli pazzeschi contro Liverpool, City ma soprattutto due squadre con rose molto inferiori sulla carta come Tottenham e Leicester fanalino di coda.
Uno Special Whites nervoso durante tutto il girone di andata (si vocifera di un futuro in bilico, potrebbe esserci il secondo addio nonostante l’amore profondo del tecnico per i colori dei diavoli rossi), squadra già cambiata nel mercato di riparazione con le cessioni di Yaya Tourè (voluto fortemente dal mister per varare il 4-3-3, ormai accantonato per un classico 4-4-1-1 più congeniale al tecnico), L.Biglia e Burak Yilmaz.
Per dare uno scossone alla squadra sono arrivati tre giovani ambiziosi come Lees-Melou, Labyad e Chalobah.

Chissà se questi ragazzotti toglieranno il posto ai titolari per risollevare la stagione, la scommessa per ripartire?