Partiamo con l’intervista al mister Brenca appena seduto sulla panchina della Dea.

MISTER COME MAI QUESTO TRASFERIMENTO DA GENOVA A BERGAMO?

” La vita è fatta di sfide e Genova ci ha regalato molte gioie ma si era creato un malessere nell’ambiente dopo la sconfitta in Coppa Italia e in finale di Champions…purtroppo la gente deve capire che quando si gioca a certi livelli nulla e scontato!”

COME GIUDICA IL MERCATO DELL ATALANTA CON UN VOTO DA 1 a 10?

“Direi un bel 9…abbiamo provato a prendere Messi con clausola è un giocatore straordinario e volevamo metterlo al centro del progetto..abbiamo abbassato l’età media salutando Godin e prendendo Jose Gimenez e acquistando Kroos, Konoplyanka e portando Rodrigo Hernandez in squadra A”.

OBBIETTIVI PER QUESTA STAGIONE?

“Abbiamo subito la supercoppa italiana contro il Milan…sarà dura il mister Fortes lo conosciamo bene e bisogna fare una partita attenta e con grinta come d’altronde in ogni partita…vogliamo vincerla perché portiamo entusiasmo all’ambiente e ci può dare quella carica per le altre competizioni…il campionato come sempre è un obbiettivo, inutile nascondersi, ma sarà dura con molte compagini agguerrite attrezzate e con tanta esperienza da vertice..nelle competizioni europee si cercherà di arrivare in fondo ma nulla è scontato come appunto dicevo prima…”

IN QUESTA PREPARAZIONE ABBIAMO NOTATO CHE STA USANDO ANCHE UN MODULO DIVERSO DAL VOSTRO CREDO TATTICO..QUANTO C’E’ DI VERO?

“C’è molta verità in quello che è trapelato…le mie squadre devono avere un modulo base da cui si parte ma i giocatori devono essere pronti a giocare con qualsiasi modulo…stiamo lavorando anche su un 4312 oltre che al 4231 perché ci può portare quell’imprevedibilità necessaria in alcune partite insidiose dove non si riesce a sbloccare il risultato!”

VUOLE MANDARE UN MESSAGGIO AI TIFOSI?

“Ai tifosi dico di starci vicino perché la tifoseria è il 12esimo uomo in campo e a volte è così determinante far sentire la pressione agli avversari…dobbiamo riempire lo stadio ogni domenica…l’Atleti Azzurri dovrà essere una bolgia!”

FORZA ATALANTA!