Come per quasi tutte le squadre del torneo siamo arrivati a metà stagione ed è già tempo di primi bilanci, per cui passiamo subito all’intervista con il tecnico dei Red Devils.

I: “Buongiorno Mister, se le dicessi che questa prima parte di stagione è un clamoroso flop? O comunque molto deludente?”

SW: “Le direi che ha ragione per alcune competizioni e torto per altre.”

I: “FA Cup, Mondiale, Champions e Uefa Supercup sono quattro insuccessi importanti…”

SW: “In FA devo dire sono rimasto sorpreso pure io, una gara dominata contro I gunners di mr. Perillo ma molto sfortunata sotto porta. Di contro in campionato era andata esattamente all’opposto, per cui evidentemente il Dio del calcio ha riequilibrato le cose a modo suo e lo accettiamo. Spiace perché sembra che sia una competizione maledetta.”

I: “Quasi quanto il mondiale per club.”

SW: “Lasciamo stare, il mondiale per club. Una competizione dove si esce sempre al primo turno tranne nell’unica volta in cui l’abbiamo vinta forse è ritenuta un peso nel calendario societario. E nemmeno ai giocatori evidentemente interessa, pazienza.”

I: “Quest’anno niente impegni infrasettimanali mister, qualcuno godrà del suo insuccesso.”

SW: “Quando in un girone fai punti solo nelle prime tre gare e perdi le altre tre evidentemente significa che il livello era altissimo. Mr. Cesaroni ha vinto in Olanda e si sta ripetendo in Ligue 1, mr. Tucci è una vecchia volpe contro cui ogni partita è uno spettacolo vero e l’Atalanta ha mostrato una grande solidità sul campo. Ma non sto qua a piangere, a recriminare o a cercare di rendermi simpatici i vertici della federazione con lecchinaggio, parole buone o trash variopinto. Siamo usciti e stop, poi se vedete del marcio nelle mie polemiche ai microfoni vi ricordo solo una cosa: 5 anni che sono nel giro, 5 anni dove mi sono guadagnato rispetto e amicizia di tutti, 5 anni dove quando ho espresso dei concetti ho sempre avuto la ragione che solo il passare del tempo rende palese agli occhi di tutti. Vi serve altro? Volete far caciara? Allora credete ai ciarlatani che danno aria alla bocca giusto per vendere tre copie in più del giornale.”

I: “Rimane ben poco ora da giocarsi, sarà importante lottare fino alla fine?”

SW: “Ovviamente, i giocatori sono consapevoli che solo la vittoria di qualche trofeo rende la stagione migliore. O la fa partire alla grande se vinci le supercoppe, anche se questo è un capitolo doloroso. La Supercoppa Europea evidentemente non siamo destinati a vincerla, il super PSG ha giocato meglio e meritato il trofeo. Riguardo le altre competizioni la Premier manca da molti anni, così come la Carabao Cup. Due tasselli per non lasciare la bacheca a secco, con la consapevolezza che l’obiettivo minimo è la qualificazione Champions.”

I: “Mercato, pensate a qualche manovra?”

SW: “Si, stiamo valutando l’idea di comprare una punta poichè ne Carroll ne M. Gomez stanno contribuendo come sperato. Il giovane uruguaiano resterà in rosa mentre per l’inglese l’agente ha carta bianca per cercare una nuova destinazione. Negli altri reparti non prevedo movimenti.”

I: “Bene Mister, la ringraziamo per il suo contributo.”

SW: “A voi, sperando di rivederci ad aprile con molti sorrisi in più e qualche brindisi per festeggiare.”