I giocatori arrivano, partono. Deludono, diventano fenomeni, altri meteore, ma solo alcuni lasciano dei segni indelebili nei cuori dei tifosi e delle dirigenze. Questo di cui stiamo per parlarvi è uno dei pochi casi di amore, purtroppo, finito prematuramente.

Dopo ben 4 stagioni vissute con l’allenatore Enrico Tosello, dopo i numerosi gol, dopo un titolo di capocannoniere vinto sul campo -ma non riconosciuto- in Bundesliga e dopo la doppietta decisiva per l’ unico trofeo mai vinto dalla società. Lo Schalke 04 saluta Jamie Vardy.

L’attaccante nato a Sheffield era giunto alla corte di Tosello durante il mercato di riparazione della stagione 4 per la modica cifra di 2,4 milioni di euro. Il pupillo inglese del mister, e della tifoseria, ha fatto del suo meglio, dando un contributo non indifferente in termini di marcature.
Purtroppo però, come tutte le cose belle, i cicli finiscono e sia la squadra, che Jamie avevano bisogno di cambiare: lo Schalke 04, come si può apprendere dal comunicato ufficiale della società, augura al suo ex attaccante tutto il meglio possibile.

 

A cura di: Severino Borriello