E’ l’estate che precede la stagione 7 del Fifa Project. Galipo viene assunto – in qualità di cosa ancora non è chiaro, ndr – dall’Empoli, società in crisi finanziaria e con una squadra che non vede campioni tra le sue file.

Pronti, via. Il mercato è più difficile di quello che si aspettasse il neo coach azzurro – fino a qualche giro prima impegnato nelle piste da rally -. Poche partenze, addirittura meno gli arrivi. Si cerca di ripianare il bilancio e di disputare una stagione quantomeno dignitosa.

Partita dopo partita, mattone dopo mattone la squadra di Francesco ottiene risultati importanti, ma la svolta avviene nel girone di ritorno, dove si mettono a segno vittorie contro Genoa, Crotone,Juventus,Roma,Napoli, passando per i pareggi contro la capolista Inter e l’organizzata Fiorentina. Sconfitte invece contro Pescara e Milan. 
Trascinatore della squadra il sorprendente Raul Jimenez che con i suoi 10 goal sfiora la classifica marcatori di un solo goal.

Mr Galipò dichiara: “Non è stato semplice piazzarci al quinto posto, quasi tutte le squadre erano molto più attrezzate di noi, ma a volte nel calcio non basta solo la tecnica, serve pure il cuore. I miei ragazzi hanno dato l’anima è sono contentissimo per loro.Empoli una piazza magnifica, contento di averli portati in Europa League. Adesso meritato riposo per tutti.”