Arrivato da poco sulla panchina degli Spurs ha avuto non pochi grattacapi prima di ingranare con la sua nuova squadra. Il suo stile d’imposizione “militare” sta però portando i primi risultati e dopo la prima campagna acquisti arrivano subito le parole di sfida.

Fabio Russo ha lanciato l’esca, ha provocato e sfidato apertamente il proprio concittadino alla guida dell’altra sponda londinese. Tottenham e Arsenal in questo girone di ritorno non si giocheranno solo la salvezza, non si giocheranno solo 3 punti, ma si giocheranno l’onore.

Due amici cresciuti insieme a pasta e fagioli e pallone, cresciuti nella medesima scuola calcistica che ora si lanciano frecciate e si sfidano, con le parole ora e poi con i fatti, sul campo.

Le dichiarazioni di fine mercato sono state pesanti, le due società hanno sbandierato i loro acquisti e ognuna delle due ha mandato segnali di rivalsa all’altra.

Mancano due settimane ma Londra è gia infuocata per il derby!

Articolo di Francesco Santonastaso