Ogni anno si apre la telenovela Varane, ogni anno voci, aneddoti, presunte trattative, colloqui etc, ma lui come una costante rimane li, al centro della difesa, come un muro, dando alla squadra una forza difensiva unica e prepotente.

Il manager dei viola esce allo scoperto e dice tutta la verità sul gioiello francese che tanti vogliono ma che nessuno riesce ad ottenere per un semplice motivo, non viene valutato per quello che vale per il mister viola.

La prima offerta arrivata nel mercato estivo ( la migliore secondo mister Manlio) era quella di mister Tosello che ha messo sul piatto Thiago Silva più soldi, offerta ottima, ma che non si è conclusa solo per l’imminente offerta da parte di mister Brenca per De Vrij, che ha fatto scegliere nell’ olandese il sacrificato di turno.

L’ altra offerta è stata quella di mister Torresi al quale è stato chiesto di inserire nell’affare Laporte e Dembele mettendo dentro anche altri da parte dei viola, ma dopo una riflessione il tecnico francese si è ritirato. Infine c’è stata quella di Gigi Ryo che ha proposto Rugani e Deloufeu, ma lo spagnolo ( già in prestito a Firenze) non ha convinto a pieno mister Manlio, il quale ha chiesto Morata senza mezzi termini, ricevendo un no grazie.

Questo è il punto, il tecnico romano valuta Varane un super giocatore e per farlo partire vuole una super offerta e finchè nessuno capirà la forza del francese e non farà un’offerta adeguata, vestirà ancora la maglia viola per molti molti anni.