Il Siviglia conclude la stagione piazzandosi al 3° posto in classifica e ritorna finalmente tra le grandi.

La stagione assolutamente positiva rispetto alle ultime tre ha mostrato una squadra compatta che con la seconda miglior difesa ha dimostrato solidezza e capacità di soffrire senza andare quasi mai in totale difficoltà.

Il rammarico più grande rimane l’Europa League, che ha visto uscire gli spagnoli contro i tedeschi del Borussia M. con un rocambolesco pareggio in rimonta degli avversari che è costato il passaggio del turno.
Un’ altra nota non del tutto positiva è l’assenza di un vero e proprio capocannoniere, anche se il numero di giocatori arrivati a rete è ampio, resta ancora scoperto il ruolo di Bomber nella squadra.

Willian Jose Reus e Thauvin tutta via hanno permesso questo splendido cammino a suon di gol assist e dribbling, riportando il Siviglia nella zona in cui merita di essere, nonostante fosse l’anno in cui più di tutti si rischiava moltissimo date le pesanti sanzioni impartite.

I dirigenti ora si appresteranno, approfittando della pausa, a studiare le prossime mosse di mercato per rinforzare la rosa che il prossimo anno dovrà affrontare l’europa dei grandi e senza dubbio, si mirerà a migliorare la classifica conquistata e che quindi, vuol dire puntare al titolo.