A pochi giorni dall’inizio della Ligue 1 è così che si presenta il Saint Etienne di Matteo Cesaroni.

Pochi gli acquisti definitivi che hanno visto arrivare giocatori di esperienza come Domenico Criscito e Lars Stindl ma anche di prospettiva come Manuel Lanzini.
Dunque, niente stravolgimenti per la squadra allenata dal tecnico di Centocelle che oltre alle tre operazioni più importanti ha deciso di chiudere il mercato con i prestiti secchi di Andrea Conti e Daniel Podence e la rescissione contrattuale di Juanfran, il quale non voleva sentirne di vedere il suo ingaggio ridotto.
Discorso diverso per quanto riguarda invece il portiere, Benoit Costil, giocatore arrivato in prestito con diritto di riscatto che dovrà guadagnarsi la possibilità di rimanere in bianco-verde.
Secondo le prime indiscrezioni il modulo dovrebbe rimanere lo stesso della stagione precedente, gli interpreti si differiscono soltanto per il portiere, il terzino destro e il trequartista, ruolo di fondamentale importanza quest’ultimo nella visione calcistica dell’allenatore Romano.

Rimangono da capire i reali obbiettivi prefissati dalla società in quanto il tecnico, che si è saputo distinguere la scorsa stagione in Eredivisie, si troverà quest’anno ad affrontare un’impresa sicuramente più difficile.