Non poteva non concludersi cosi una storia cosi bella e cosi intensa. Il figliol prodigo torna dal suo mentore, da chi lo ha portato nel mondo dei grandi costruendogli addirittura un fan club (verità) attorno.

Si vola per la prima volta in quel di Barcellona anche se i colori Real attiravano di piu come sempre però la filosofia blaugrana non poteva non essere la stessa utilizzata negli anni di questi tornei, gioco veloce rapido fatto di piccoletti e fantasia e tanto possesso palla!

Si torna a Barcellona e non si poteva non ripartire con una rivoluzione e chi meglio del tanto sognato bimbo prodigio, ora diventato campione maturo e affermato, poteva riportare entusiasmo.

Sergio Ramos ha gia detto che gli porgerà la fascia di capitano e che questo è l’acquisto che potrà riportare allo stadio i tifosi delusi dal Camp Nou di queste ultime annate senza trofei.

Neymar sostituirà Hazard con il quale si era raggiunto un equilibrio fantastico collimato dalle lacrime del giocatore e del tecnico abbracciati per l’addio al City dopo la doppietta del campione belga contro l’Olympique de Marseille in finale. Entrambi sapevano però che c’era bisogno di nuove sfide dopo i tanti trofei. “Grazie Eden”, queste le parole del neo tecnico blaugrana, “un giorno torneremo insieme, grazie per i trofei, grazie per le giocate e per la qualità. Sei e sarai uno dei piu grandi e uno dei miei preferiti sempre”.

Ma era il momento di far tornare il figlio alla base, era il momento che Neymar Jr tornasse dal suo mentore, era questo l’unico momento!

Neymar Jr è il nuovo capitano del nuovo Barcellona targato Santonastaso che con un super colpo di mercato apre una nuova era al Camp Nou!