Spostiamoci in Francia, direzione Ligue 1, sponda Stade Rennais FC.

Per la squadra si appresta ad arrivare una settimana decisiva per le sorti della stagione; mister Ryo Di Stasio vive questi momenti con grande ansia, consapevole del rischio che sta correndo.

La squadra infatti è piena di campioni, vedi per esempio Aubameyang, Vidal, Pogba, FEKIIRRRR; ad inizio stagione si è aggregata anche una mascotte speciale, un tecnico-preparatore atletico: viene chiamato RAAAAAF! Le prestazioni non sono del tutto deludenti ma la squadra nei momenti decisivi sbaglia spesso. Sul banco degli affettati, ops volevo dire imputati, sicuramente RAF (“abbusc” quotato a 1,01).

Provando a fare un’analisi semi-seria, che seria sicuramente non sarà, la squadra allenata da zio Vincenzo dovrà disputare 4 turni di Ligue 1 con scontri diretti importanti ed i quarti di finale di Europa League con il fortissimo Saint-Etienne, guidato da Aguero, Neymar e Cuadrado. Dopodiché nell’ultima settimana della stagione ci sarà la finale di Coupe de la Ligue. I giocatori sono motivati, Raf sta caricando atleticamente i giocatori, l’obiettivo principale è quello di tornare in Champions League, dopo un anno passato tra i più scarsi in Europa League (dichiarazione del mister, nrd). Per tale motivo la società ha preso un’importante decisione: i titolari della squadra verranno schierati non solo nella amichevoli ma anche nelle partite ufficiali dichiarate. INCREDIBILE!

Rennais obbligato a vincere, obbligato a riportare almeno un titolo in questa stagione amara; i tifosi sono ansiosi e sono con il coltello puntato verso il tecnico, considerato il primo colpevole di tutto ciò!
Voci di mercato parlano di giocatori pronti a partire in caso di risultati mediocri e non all’altezza delle aspettative.. ma c’è una voce clamorosa degli ultimi giorni che sta facendo impazzire tutti: lo stesso allenatore sembra stia trattando con l’AS Roma per il suo approdo in Italia…spodestando così ormai un membro storico della magica!

tutto può succedere, tutto è incerto, solo una cosa è SICURA: “s’adda cagnà!!”

 

A cura di: Peppe Di Sabatino