Il PSG è lieto di annunciare la chiusura del mercato invernale. La direzione adottata è stata quella di migliorare la situazione finanziaria al fine di raggiungere una sicurezza di Fair Play finanziario, quasi, certa senza dover sperare in risultati particolarmente ottimali.

Il primo acquisto è stato quello voluto fortemente dall’allenatore, un amore incondizionato tra i due ed una premier conquistata insieme. Harry Kane – maglia numero 9 per lui. L’assenza del capitano Benzema è stato accolta con un sorriso dai supporters che sperano, grazie all’attaccante inglese, e all’allenatore italiano, di conquistare presto qualche trofeo.

Altre due importanti operazioni offensive che hanno visto entrare in rosa il talentuossisimo Ocampos – casacca numero 98 per lui – e la “Bestia” Borja Miguel, che rappresenta un’alternativa al reparto offensivo, per qualità diverse. Grinta, forza fisica, rapidità e senso de Goal per il colombiano che indosserà la casacca numero 11.

A centrocampo arriva il dinamico centrocampista scuola Wolfsburg: Arnold, casacca numero 23 per lui. Ed infine il colpo che preannuncia il non riscatto dal prestito di Mangala, (Inoltre, si ricorda, che prossima stagione, approderà a Parigi, per concludere l’affare Gabriel Barbosa, il difensore Rubén Semedo) arriva in difesa Kolodziejczak Timothee, numero 13 sulle spalle e tanta voglia di riscatto per lui. Acquisto molto oneroso, ma in linea con il progetto parigino.

In uscita si salutano anche: Brooks, Hendrix, Jonny. Sisto invece sarà il nuovo leader del’u21, sopperendo l’assenza di Zinchenko, venduto nella medesima sessione. Salutano anche C. Fiore, Awaziem, A. Diallo e gli svincolati Gomez, Minamino.

Un piccolo attivo che deriva dalle maggiori cessioni rispetto agli acquisti e un bel po’ di milioni di ingaggio risparmiato, soprattutto da Benzema che riscuoteva ben 6,5 milioni annuali.
La società, inoltre, comunica che il nuovo capitano sarà Emre Can.

Allez!