Dopo due anni pieni di vittorie e trofei il Bilbao parte maluccio, sopratutto in campionato,
dove nell’intero girone di andata riesce a vincere solamente due partite e pareggiarne 3. Ruolino abbastanza disastroso
visto a quanto ci si era abituati, con due volte il primo posto a fine del girone di andata e due volte la riconferma a fine
campionato con le due vittorie della liga.
La situazione era abbastanza inaspettata visto l’innesto di Robert Lewandoski in attacco, che avrebbe dovuto dare un apporto molto più importante di quanto effettivamente portato alla squadra basca.

“Bisogna cercare di riaddrizzare la stagione”

tuana il presidentissimo Alberto Angela

“Qui non si dorme sugli allori di quanto è stato vinto, vi caccio tutti via”

aggiunge urlando.
Differente la situazione per le coppe europe dove la squadra spagonla passa agevolmente il turno come seconda, dietro ad un inter di mister Silvestre tornata a suo agio con quanto il suo conduttore ricerca e mette in atto.
Si attende il sorteggio per vedere contro chi verremmo messi contro, c’è la possibilità “remota” della rivincita delle
connessioni con mister Pasca che a sua volta ha vinto il proprio girone.
Anche nel mondiale si è riusciti a passare due turni, cosa raramente successa a mister Tucci, entrambi i turni passati con
rose francesi, prima con Alex Merli e poi con il titolatissimo mister del Marsiglia Tommy Vi.
Ora inizia il girone di ritorno, e con esso anche la coppa di lega, la società pretende il massimo impegno in tutte le
competizioni: campionato – champions – coppa di lega – mondiale, vedremo cosa si riuscirà a portare a casa.

A.A.