Terza giornata di campionato: il Cagliari visita la Sampdoria di coach Tosello, società satellite dello Schalke 04. Compito non semplice per i padroni di casa: il peggior attacco che sfida la miglior difesa del campionato (un solo goal subito). Nelle formazioni iniziale nessuna sorpresa: entrambi i tecnici mandano in campo i titolari, col 3-5-2. Osservato speciale per i sardi è Ander Herrera, reduce da un ottimo precampionato ma da un avvio di stagione stentato.

Nel primo tempo le squadre partono contratte e si studiano. Al 23′ pericolo in area blucerchiata: l’estremo Sarnavskyi deve alzare la palla sopra la traversa su intervento di Dudziak ad anticipare il colpo di testa di Herrera. Al 28′ minuto di gioca occasione goal per la Samp, ma il tiro di Brandt, deviato viene bloccato a terra da Volkann. La svolta della partita tra il 42′ e il 43′ minuto, ad opera di uno scatenato Sebastian Giovinco. Su ottima verticalizzazione del trequartista spagnolo, la formica atomica si invola, entra in area e da posizione defilata centra in pieno la traversa; la palla sbatte sulla linea, Kiessling si avventa di testa e costringe al miracolo Sarnavskyi, che alza la palla in corner. Sugli sviluppi dalla bandierina Toprak si inventa un goal pazzesco, spalle alla porta di interno destro. Si va cosi al riposo sullo 0 a 1.

Nella ripresa il Cagliari sembra in controllo del match ma al 62′ rischia grosso, quando, sulla ribattuta di Volkann, Sheydaev ribadisce in rete; ma il guardalinee sventola la bandierina dell’offside. La scena si ripete al 66′: ancora grande intervento del portiere turco, ma stavolta la ribatutta in offside termina comunque sopra la traversa. Scampato il pericolo, al 68′ gli isolani trovano il raddoppio: Giovinco si invola su assist di Kiessling e trova un destro micidiale all’angolino basso. La partita termina di fatto qui, gli allenatori effettuano cambi (per il Cagliari passaggio al 4-4-2 e dentro Parejo, Etxeita e Montero). C’è tempo comunque per il 3 a 0: grande fraseggio Giovinco – Herrera e lo spagnolo, appena dentro l’area, deposita sotto l’incrocio. Il match si conclude così, col Cagliari alla seconda vittoria consecutiva e che mantiene per la seconda volta di fila l’imbattibilità, e con la Sampdoria in chiara difficoltà, con 0 goal fatti e 9 subiti.

Le parole di Mulas a fine match: “I ragazzi non hanno sottovalutato l’impegno e sono riusciti ad aggiudicarsi la vittoria. In questa partita devo fare i complimenti a Giovinco ed Herrera. La società ha puntato tanto su di loro e gli investimenti iniziano a essere ripagati. Non è stato fatto ancora nulla però, quindi continuiamo su questa strada.”