Dopo la lunga pausa si torna in campo, e si ricomincia con il piede sbagliato, Champions League e DFB-pokal salutano un Bayern Monaco appannato e sulle gambe…
Il mister al termine delle sfide si è lasciato andare a dichiarazioni pesanti verso i suoi giocatori

“nella doppia sfida contro il Milan siamo entrati in campo già rassegnati, abbiamo lasciato il pallino del gioco ai rossoneri per ripartire e cercare di far male in contropiede ma abbiamo sparato a salve… Ci hanno sovrastato fisicamente in ogni zona del campo. Al ritorno abbiamo cambiato stile, dovevamo fare due gol per passare, siamo stati aggressivi su tutti i palloni ma un po’ la tensione e un po’ la sfortuna dei legni ci hanno impedito la rimonta… Contro lo Shalke siamo andati subito in vantaggio per poi vedere Falcao segnare spalle alla porta e Marc-André ter Stegen dormire su ogni tiro… Loro sono stati cinici… Noi siamo stati ridicoli… È difficile ottenere risultati con questo stile di gioco, a fine stagione lavoreremo sul mercato per dare nuova linfa alla squadra, con un po’ di competizione in più tra titolari e riserve forse si scenderà in campo con un po’ più di grinta”

Ora il Bayern non può più sbagliare, la stagione si può ancora salvare… Rimangono il mondiale per club e il campionato come obbiettivi… Entrambi utopici con questa mentalità… Ma la speranza è l ultima a morire, dicono.