Dopo stagioni più che dignitose, con l’ultimo anno a fare da esempio, terzo posto e stagione positiva, la Viola sta attraversando uno dei periodi più difficili della sua storia.
Zona retrocessione, contestazione dei tifosi, cambio di sede, con relativi problemi; quando si cerca di spiegare quello che sta succedendo a Firenze, si rischia di entrare nel mistico, dovendo spiegare a stampa e tifosi il perché di questa involuzione, mister Manlio ha dato la colpa ai pochi allenamenti dati dal cambio di sede, ma è realmente così?
Solo il futuro ce lo dirà.. per ora testa bassa e lavorare sodo.
Anche perché andare a capire i motivi di questo fallimento è impresa non da poco.
Mercato proclamato come ottimo che ancora non sta portando i suoi frutti, forse per la difficoltà ad allenarsi che non ha fatto amalgamare bene i nuovi, forse perché alcuni, come Pereyra, il campo lo hanno visto poco o forse perché il mister non è riuscito a farli inserire..
Una Fiorentina che deve risvegliarsi e riprendersi il campo, se vuole far tornare a gioire i propri tifosi!