” Buongiorno a tutti, inizio col fare i complimenti a tutta la dirigenza per la squadra che mi è stata messa a disposizione, hanno fatto uno splendido lavoro.

Ne approfitto per dare il benvenuto, innanzitutto, ad un campione come Dani Alves, che con la sua esperienza e classe non potrà che dare ancora più valore alla nostra rosa. Abbiamo optato per una difesa fatta di esperienza e muscoli e per questo diamo il benvenuto anche a Corluka e Salif Sanè. Ultimo ma non meno importante, Layun, terzino completo che farà sua la fascia sinistra.

A centrocampo non possiamo che sottolineare il ritorno di Lars Bender, Giocatore completo di grande intensità e qualità. Boufal porta moltissima qualità in attacco, prendendo il posto di uno Ntep spento che aveva rotto con il resto dello spogliatoio. Bongonda è un giovane dalle grandi potenzialità che si farà trovare pronto nel momento del bisogno.

Ben Yedder era un obiettivo del club da molto tempo, è stato fatto un grande investimento su di lui e pensiamo che non ci deluderà affatto; al suo fianco i ritorni dalle esperienze estere di Poulsen e Driussi, fiori all’occhiello del Club. E Thauvin, uno dei prospetti più interessanti a livello mondiale e già rodato per competere ad altissimi livelli.

Diamo al benvenuto anche a Haller, Ayoub, Shelvey e dobbiamo considerare come acquisti le permanenze dei vari Pereira, Serì, Iuri Medeiros, del quale non possiamo che sottolineare la costante e impressionante crescita “.

Ecco alcune domande poste dai giornalisti al tecnico del Siviglia.

Buongiorno Mister, volevo iniziare col chiederle della partenza di Aboubakar, ci ha sorpreso tutti, e i tifosi si sono detti esterrefatti. Lei cosa può dirci in più?

“Salve, Vincent ha segnato certamente tutti per il periodo in cui ha vestito la maglia del Siviglia. Tuttavia il mercato, come sappiamo, è anche questo… sono opportunità, momenti. E’ vero salutiamo un grandissimo giocatore e anche molto giovane, ma non dimentichiamoci che è arrivato Thauvin, altrettanto giovane che ha rinforzato il nostro attacco, e Haller, che ieri sera si è presentato con una tripletta all’esordio. I tifosi possono stare tranquilli”.

La dirigenza aveva parlato di un mercato oculato, con pochi movimenti, invece oggi assistiamo all’ennesima rivoluzione… cosa ha da dire in merito?

“E’ vero, avevamo optato per una politica totalmente diversa. Ma quando si presenta l’opportunità di portare in rosa giocatori di un certo calibro bisogna essere in grado di adattarsi a quelle che sono le esigenze del mercato. Ci siamo rinforzati e non poco”.

La vedo molto sicuro per quello che riguarda il futuro prossimo. Gli obbiettivi del Club? Venite da un 7 posto…

“La Liga come sappiamo è un campionato impegnativo, non ci sono elementi deboli e il livello è molto alto. Noi siamo tra le eccellenze di questa competizione e la mia convinzione è quella che questo Club debba stare nel posto che più si merita. Il podio è l’obbiettivo MINIMO che ci poniamo, ma non lasceremo nulla per strada. Il Siviglia non farà prigionieri.

..Saluto tutti augurandovi una buona stagione. ALLEZ SEVILLA!”

CONDIVIDI
Articolo PrecedenteSpecial season!
Articolo SuccessivoBlues allo sbando totale.