I: “Buongiorno Mister, anzitutto è un onore poterla riaccogliere nel calcio che conta, cosa pensa di questa nuova avventura?”

S: “Buongiorno, la ringrazio molto. Credo che Malaga sia una piazza importante, il calore della tifoseria è un qualcosa di speciale, e con la dirigenza c’è un ottimo rapporto, le idee confluiscono in quelli che sono obiettivi comuni. Ci sono i presupposti per una lunga avventura.”

I: “La sua mano sul mercato è evidente, abbiamo visto delle uscite eccellenti dalla rosa. Le motivazioni?

S: “Si, ho fatto richieste particolari. Le spiego: quando sono approdato qui ho notato una serie di malumori all’interno dello spogliatoio, vi erano alcuni giocatori, che seppur di rilevante importanza, percepivano ingaggi nettamente superiori alla media, per far fronte a questi malumori e per riportare serenità nell’ambiente ho preferito che essi fossero svincolati. Altri giocatori ci hanno lasciato perchè non essenziali nel nostro progetto, parlo di nostro perchè le mie idee sono sulla stessa lunghezza d’onda della dirigenza (nella quale tra l’altro ricopro qualche carica, <ride>).

I: “Comprendo, una filosofia tutta da scoprire dunque. In entrata anche vi è stato un grande movimento.

S: “Si, in questo sono stato abbastanza esigente. Ho richiesto giocatori che fossero in grado da dare un contributo significativo alla squadra sin da subito, ma che potessero esser rientranti in un progetto di medio-lungo termine, dunque con un età media relativamente bassa. Una delle nostre filosofie è quella della linea verde, e intendiamo perseguirla anche tramite una nostra squadra “radar”, che successivamente comunicheremo.”

I: “Linea verde che non infincia sui progetti di breve termine, immagino, quali sono gli obiettivi che vi prefissate per questa stagione?”

S: “Assolutamente, ma parlare di obiettivi mi sembra futile. Sono qui per dare un’identità di collettivo alla squadra, dobbiamo praticare un calcio che faccia divertire i nostri i tifosi, ma non solo, che ci faccia essere apprezzati in tutto il mondo.”

I: “Ultime due domande cui i tifosi vorrebbero risposte: A chi sarà attribuita la fascia di capitano? E…. quali sono i giocatori sui quali punta di più?

S: “La fascia sarà sulla spalla di uno dei nostri giocatori più significativi, Karim Benzema. Un giocatore davvero straordinario, sul quale punto/iamo tantissimo. Mi aspetto molto da tutti i giocatori. La rosa è ampia, e tutti dovranno meritarsi di esser in questa splendida realtà.

Fine Conferenza –

Presentazione Rosa e numeri di maglia.

Portieri:

-1 Stephane Ruffier
-12 Fraser Forster

Difensori:
-16 Martin Kelly
-28 Hector Moreno
-13 Juan Guilherme Nunes Jesus
-4 Sven Van Beek
– 3 Jonathan Castro Otto
-50 Nélson Cabral Semedo
-26 John Anthony Brooks

Centrocampisti:

-17 Jorge Resurrecciòn “Koke”
-18 Thorgan Hazard
-6 Georginio Wijnaldum
-33 Armindo Tué Na Bangna “Bruma”
-37 Roberto Pereyra
-5 Emre Can
-8 Corentin Tolisso
-23 Jorrit Hendrix
-30 Pione Sisto

Attaccanti:

-9 Karim Benzema
-10 Gabriel Barbosa
-19 Max Kruse
-45 Aleksandar Mitrovic
-52 Gàston Pereiro
-11 Anwar El Ghazi