Ultimo giro di partite per l’Arsenal, stagione agli sgoccioli. Dolce amara come sempre, usciti ai giorni dall’europa league e al secondo turno dal mondiale.

Il campionato invece è stato tutto sommato migliore delle scorse stagioni, la squadra ha reagito bene alle sconfitte, e si trova ad ora in una posizione tranquilla di centro classifica con la qualificazione ai gironi di europa league quasi sicura.

Si dovrà ripartire dalla seconda parte di stagione per affrontare le prossime alla grande. L’arrivo di Leo Messi ha cambiato il gioco, le ambizioni e le prospettive di tutta la squadra, ma c’è da dire che la rosa al completo ha fatto davvero tanto. Il tecnico Perillo ha speso parole esaltanti per i suoi giocatori, definendoli uno dei migliori gruppi con cui ha lavorato. Ragazzi che si sacrificano per la squadra e per i tifosi. Inoltre un cenno alla società che è stata al fianco della squadra facendo sforzi incredibili per il mercato. Adesso il destino si deciderà nelle prossime partite ma comunque l’ambiente rispetto ad altre stagione appare in mood molto positivo. Cosa ha determinato sicuramente la rinascita oltre all’arrivo di Messi, è la maggiore esperienza dal punto di vista calcistico, l’esperienza FUT ha aiutato molto.

Adesso si spera di migliorare il lato caratteriale, ed evitare determinate reazioni, lavoreremo anche su questo.

Serviva lui, il genio di Rosario per far volare questa squadra. Dopo una prima parte di stagione non buonissima, l’arrivo di Leo Messi ha rivoluzionato il gioco dei Gunners, regalando gol e assist e soprattutto dimostrandosi decisivo in tutte le partite. In appena un girone ha segnato ben 10 gol solo in campionato, portando la squadra a conquistare il 4° posto. Squadra uscita in maniera sfortunata dall’EFL cup, ma che comunque si è giocata una finale di FA CUP.

Serviva lui per dare la consapevolezza alla squadra delle sue potenzialità, la forza e la capacità di non mollare mai.

Entusiasta il tecnico Perillo.

“Quando abbiamo pensato di prendere Leo, volevamo fare un colpo ad effetto, stupire i tifosi e dare un segnale alle altre squadre. Dire noi ci siamo e possiamo fare un colpo da 5 stelle. Abbiamo dovuto sacrificare due top, ma Leo è Leo e si è dimostrato un alieno cambiando nettamente la squadra. Dimostrandosi un giocatore in grado da solo di cambiare le partite. Si è dimostrato una persona umile e disposto a mettersi in gioco. Adesso siamo felici per questa qualificazione ma stiamo lavorando già per la prossima stagione, il nostro obiettivo primario sarà l’esterno sinistro e un portiere. Con un occhio sempre a qualche acquisto top. Speriamo di riuscire a portare qualche trofeo in bacheca e toglierci qualche soddisfazione.”