Come aveva affermato in una intervista, il Direttore sportivo Mirabelli, dopo le pesanti accuse nei confronti della società e della squadra, il bilancio si sarebbe fatto a fine stagione. Bene, siamo arrivati alla fine. È tempo di bilancio..

Parla il Presidente: “Anche questa stagione si è conclusa e con tanto orgoglio devo dire che l’abbiamo chiusa alla Grande. La nostra società ha visto innanzitutto crescere il gruppo e questo non è poco, complimenti anche al settore giovanile che ha saputo sfornare ottimi prospetti che ora giocano in prima squadra. Poi le molte soddisfazioni provengono dai risultati ottenuti, rispetto agl’anni passati: Medaglia d’argento sia in campionato che in Europa League”.

Continua poi il presidente:” In questi anni di mia presidenza, spero di aver fatto crescere in voi quel senso di “appartenenza” a questa grande famiglia formata da atleti, dirigenti, collaboratori e amici. Io cerco sempre di tenere contatti con tutti, proprio per farvi capire quella voglia che ho di tenerci proprio a tutti voi. Ho cercato e cercherò ovviamente di portare avanti una “politica” volta all’aggregazione, al coinvolgimento di tutti, nonché al riconoscimento e al rispetto di chi lavora per il gruppo. Ringrazio Mister Fortes, per il lavoro e risultati ottenuti con i ragazzi fin ora, sia dal punto di vista umano e ovviamente sportivo.

Anche Mirabelli ci tiene a dire due parole: “Beh, noi tutti abbiamo ascoltato quanto detto dal presidente, ringraziamo tutti per il buon lavoro svolto quest’anno. Riguardo l’Europa League? Beh, non ne parliamo! Complimenti ancora agl’avversari. Ci pensavo l’altro giorno e realizzavo che, come per ironia della sorte, durante la stagione la squadra abbia fatto qualcosa come 140 gol stagionali, con una media di 4,4 gol a partita, e nel match più importante, non siamo riusciti nemmeno a fare un gol. Beh questo ci lascia un po’ perplessi, ma questo è il calcio. Questo ci farà crescere, certi avvenimenti servono per maturare e capire cosa si è sbagliato e cosa migliorare. Rinnovo i complimenti al mio Allenatore che ho voluto fortemente. Mi diverto molto a vedere questa squadra giocare”

Mr. Fortes: “I ragazzi sono stati fantastici, sono riusciti ad esprimere al meglio quelle che sono le mie idee sul calcio. Dunque, considerando che il nostro obiettivo era arrivare terzi in campionato, questo secondo posto, ed essere riusciti ad arrivare in finale di Europa League è qualcosa di straordinario, visto il livello delle competizioni. È il nostro primo anno insieme, non lo dimentichiamo…”

Pellegatti: “Mister ci sono sempre tante voci riguardo di società che la corteggiano, cosa ha da dire a riguardo?“

Mr. Fortes: “Sono al Milan, sono orgoglioso e felice di essere qui e ho un contratto con la società che intendo rispettare, non credo io mi muova nel breve periodo, i soldi non sono tutto. E poi se vado via Mirabelli mi aspetta sotto casa (sorride)”