L’aria è tesa al training center dell’Arsenal. Dopo uno dei peggiori inizi di stagione, i rapporti tra società è squadra sembrano ormai ai minimi storici. La campagna acquisti sontuosa non ha trovato riscontro sul campo, ma anzi i risultati sono stati disastrosi, ultimi in premier, fuori dalle coppe di lega, fuori dal mondiale per club e con un piede e mezzo fuori dall’Europa League. Il tecnico non cerca scusa, si è assunto le sue colpe, va detto però che anche la sfortuna ci ha messo del suo. I ragazzi ci mettono testa e cuore in campo ma purtroppo non trovano i giusti risultati. Cosa accade ora? Probabilmente la società sacrificherà qualche pezzo da 90 per fare cassa e per cercare una salvezza tranquilla.

In questo momento l’atmosfera è cupa e molto triste. La squadra lavora sodo, il mister cerca di caricare i suoi, sperando in una seconda parte di stagione migliore. Riuscirà il miracolo salvezza? A Londra ci sperano.

Intanto quale sarà la strategia nel mercato di riparazione? Cedere qualcuno per fare cassa? Rinforzare ulteriormente la squadra?

Trapela poco dall’ambiente, pare che alcuni giocatori siano sotto accusa e già con le valige pronte. Il mister è pronto a sacrificare un top? Vedremo di sicuro qualcosa si muoverà.