Si conclude malamente la stagione dello United, la prima stagione senza alcun titolo. Eravamo rimasti al rush finale, con le ultime tre gare ed un miracolo in cui sperare.

Ebbene nessun miracolo, anzi. Due sconfitte in tre turni che non solo estromettono la squadra dalla corsa scudetto ma la retrocedono al terzo posto in classifica.

Il tecnico è sulla graticola, la dirigenza è abituata a vincere e già in passato ha lasciato a piedi lo Special Whites così come i suoi momentanei sostituti. Una situazione difficile dove le colpe si possono suddividere:

– la società è colpevole di aver ridotto il budget per comprare top player, obbligando il tecnico a cedere diversi giovani promettenti
– il tecnico non ha saputo investire adeguatamente nei due mercati, pochi colpi e molto costosi
– la squadra non ha reso come potrebbe, spesso svogliata in campo e demotivata dai risultati è mancata di grinta e voglia di combattere.
I tifosi sono delusi e arrabbiati, il clima è rovente.

Saprà lo Special Whites ribaltare la situazione nella prossima stagione o finirà nel girone infernale degli esonerati?